img auricoloterapia 1

L’auricoloterapia odierna deriva dalla Medicina Cinese, ma si accenna al suo utilizzo anche tra gli antichi egizi e nella Grecia antica, con Ippocrate. Questa tecnica è una disciplina terapeutica riconosciuta dall’OMS dal 1987 volta alla cura e al benessere attraverso la stimolazione di precisi punti del padiglione auricolare. Il fine dell’auricoloterapia è sia antalgico, ossia per attenuare o eliminare il dolore, che funzionale, cioè per eventuali correzioni di funzioni fisiologiche e organiche) alterazioni pressorie, dolori muscoloscheletrici, fibromialgia, alterazioni del sistema nervoso, mal di testa ecc.)

I punti dell’orecchio formano un complesso neuro vascolare attraverso cui avviene un continuo scambio di stimoli sotto forma di informazioni con cervello e organi. Come l’occhio e il piede anche l’orecchio è una mappa in cui ad ogni punto corrisponde un organo o un sistema. Paul Nogier è considerato il padre dell’auricoloterapia moderna, primo a dimostrare la connessione tra punti del padiglione e corpo nel 1936 a Wiesbaden. Dette un grande contributo alla diffusione di questa disciplina. In ambito naturopatico per la stimolazione dei punti dell’orecchio si utilizzano appositi magneti o microsfere o semi di senape o vaccaria.
Delle tecniche riflessiogene l’auricoloterapia è considerata la più rapida in termini di risposta agli stimoli e la più economica. Questa disciplina ha lunga applicazione anche in ambito medico tradizionale dove si definisce agopuntura auricolare. E auricolomedicina e viene usata per anestetizzare pazienti per piccoli interventi come estrazioni di denti, tonsille o trattamento di distorsioni con il vantaggio di assenza di intossicazioni o effetti collaterali da parte di farmaci.
Altra grande utilità di questa disciplina è quella di aiutare la prevenzione tramite l’utilizzo di appositi detettori elettrici o manualmente attraverso l’apposito cercapunti, si controllano i punti riflessi degli organi, individuando i punti dolenti si capisce dove sono alterazioni o anomali da segnalare.

Questo sito fa uso di cookies, cliccando sul tasto - prosegui - acconsentirai all'utilizzo degli stessi. Informativa estesa.